Articoli marcati con tag ‘oppressione islamica’

Uomo, Donna o “X”?

domenica, 18 agosto 2013

Man Woman - Uomo Donna - Male Female - Maschio Femmina - Männlich Weiblich - Homme Femme

Man Woman - Uomo Donna - Male Female - Maschio Femmina - Männlich Weiblich - Homme Femme


La Germania inserisce nel proprio ordinamento giuridico il terzo genere sessuale ideologico “X”, cioè, né Uomo, né Donna, ma indeterminato, asessuato.

Dio solo sa quanto sia grande il mio affetto, il mio rispetto e la mia ammirazione fraterna per il popolo tedesco e per la Germania, ma sono convinto nell’affermare che, sull’argomento di terzo genere “X” ideologico tradotto in terzo genere giuridico e sociale, la Germania ed i tedeschi sbagliano.

Una volta affermato questo principio per il quale un giudizio ideologico, un pregiudizio ideologico, una opinione personale ideologica si afferma e sale a valore di diritto, di forza di legge e di principio giuridico si apre la porta per qualunque altro pregiudizio ideologico, teologico, religioso, morale, materiale, sessuale e/o razziale che una lobby ben potente possa imporre in una democrazia, nella legge dei numeri o delle lobby, prima e non ultima l’affermazione nelle libere democrazia occidentali della sharia.

Compreso il pregiudizio razziale e religioso dello sterminio del demone occidentale, infedele e peccaminoso.

Avete aperto una porta che doveva restare chiusa e per sempre al solo fine di accontentare una potente lobby sessuale:

sarete costretti nel futuro a fare altrettanto per altri gruppi di pressione molto, ma molto meno accettati, condivisi e graditi dei gay.

Fratelli tedeschi, fratelli australiani:

avete commesso un grave errore pregiudizievole della sopravvivenza delle libere democrazie occidentali.

Riflettete e meditate sulle conseguenze di questa vostra onorevole apertura ad un sesso indeterminato ed inesistente in natura, ma che è stato imposto ed inserito in ambito civile a mezzo pressione sovrastrutturale al sistema democratico ed approvata in toto attraverso il convincimento che una lobby di pressione esercita sulla casta politica.

Questa sarà molto probabilmente la strada che sceglieranno i tumori degenerativi del sistema umano globale per uccidere la libertà degli uomini e delle donne uniti in comunità civica e civile.

Una comunità naturale che rischia di essere definitivamente subordinata a fattori di invidia e di gelosia, ovvero di odio e di differenza.

Nuovo non è automaticamente moderno ed avanzato, ma è solo nuova presenza.

Buona fortuna.

Gustavo Gesualdo
alias Il Cittadino X

Mille islamici fucilati per ogni cristiano morto

sabato, 15 settembre 2012

E se l’Occidente cristiano smettesse per un attimo di mantenere un atteggiamento autolesionista e suicida e decidesse di proteggere i propri simili dall’attacco violento e terrorista dell’espansionismo demoniaco islamico, cosa accadrebbe?

I mussulmani terroristi, fondamentalisti, radicali ed indemoniati, cosa farebbero dinanzi ad una risposta occdentale che suoni più o meno così:

per ogni occidentale ucciso dalla violenza omicicda mussulmana, mille mussulmani devono perdere anch’essi la vita.

Ovvero, per ogni attentato terroristico islamico, una intera comunità islamica deve essere distrutta. come una tribù talebana o similari.

Inoltre, per ogni attentato terroristico islamico, espulsione immediata dal territorio italiano della etnia responsabile dell’attentato nel numero di mille uità.

Dopo un primo periodo di indispensabile assestamento al nuovo modello interattivo in risposta alle violenze islamiche, si avrebbero certamente effetti molto positivi e tornerebbe il giusto clima di rispetto reciproco e di timore delle forze occidentali, sinora dimostratesi troppo arrendevoli e flaccide, idiote e suicide rispetto ad un aggressione che si mostra ogni giorno più arrogante e prepotente, presuntuosa ed irriverente.

Si torna all’Antico Testamento:

occhio per occhio, dente per dente.

Il tutto moltiplicato almeno per mille.

Una comunità religiosa retrograda subnormale sottosviluppata e troglodita non comprende che la violenza?

E allora, che violenza sia.

Gustavo Gesualdo
alias
Il Cittadino X