Articoli marcati con tag ‘norma morale’

L’Italia vista da un osservatore alieno di colore verde

venerdì, 1 ottobre 2010

Cercherò di dare spunti di riflessione analizzando gli avvenimenti delle ultime giornate italiane come viste da un alieno appena atterrato sul nostro pianeta.

Il potere d’acquisto dei salari e il fallimento delle politiche sindacali
Il sindacato italiano dei lavoratori denuncia che, in soli dieci anni, i salari dei lavoratori dipendenti hanno perso potere d’acquisto per una somma pari a 5.000,00 euro pro capite.

Le antenne dell’alieno di colore verde si mossero e la sua bocca si aprì in una riflessione assolutamente banale, oltre che normale:
i salari sono difesi dai sindacati, se perdono potere d’acquisto i sindacati hanno fallito la loro mission.
E allora, perchè sventolano così trionfalmente i dati del loro fallimento?

La gestione dei patrimoni dei partiti politici e il conflitto di interessi pubblico-privato
I paladini della moralità e della etica politica coinvolti a vario titolo in faccende poco chiare nella gestione dei patrimoni dei partiti da loro guidati:

– Antonio Di Pietro indagato per truffa allo stato ed accusato dall’ex segretario dell’Italia dei Valori Di Domenico: “fondi usati per scopi personali”.

– Gianfranco Fini coinvolto in uno scandalo per la vendita di un appartamento facente parte del patrimonio di Alleanza Nazionale e finito nella disponibilità del fratello della sua compagna.
Dubbi anche per appalti RAI finiti sempre nelle tasche della famiglia della compagna di Fini.
Caso vuole, che anche la moglie del braccio destro di Fini, Italo Bocchino, si aggiudichi anch’essa appalti su produzioni fiction vendute alla RAI.

L’alieno, lisciando la sua ruvida pelle verdastra commentò:
per chi ha tanto potere privato è facile incontrare il conflitto fra i propri interessi privati e quelli pubblici, per chi invece non ha alcun potere proprio, il conflitto di interessi fra ruolo pubblico e interesse privato deriva sempre dal primo.

La morale religiosa e la legalità

Stato del Vaticano: lo IOR (Istituto Opere per Religione) coinvolto in una indagine per violazione della normativa antiricclaggio.
Stato del Vaticano: il cardinale Crescenzio Sepe indagato per il reato di corruzione, quale ex responsabile della Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli, la ex Propaganda Fide. L’indagine della magistratura italiana è quella relativa alla cosidetta “cricca dei grandi eventi”.
Il cardinal Sepe ha ricoperto anche gli incarichi di segretario della Congregazione per il Clero e Segretario Generale del Comitato e del Consiglio di Presidenza del Grande Giubileo dell’Anno 2000, un altro grande evento.

L’alieno agitò una delle sue otto zampe e pensò ad alta voce:
i grandi eventi pubblici e i grandi affari privati sembrano più interessati alla spartizione del patrimonio pubblico, piuttosto che dal raggiungimento efficace ed effettivo dello scopo dell’evento, pubblico anch’esso.
Il perdono cristiano è incompatibile con il concetto di legalità e uno stato etico, esposto o celato che sia, rappresenta un grande ostacolo alla realizzazione del modello democratico.

Dinanzi a tante incongruenze l’alieno guardò con il suo terzo occhio il cielo e pronunciò la famosa frase:
il potere logora chi non ce l’ha.
Poi aggiunse:
e l’invidia di chi non è e di chi non ha nei confronti di chi è e di chi ha, è l’arma più pericolosa del genere umano.
Essere o avere?
L’alieno non riusciva proprio a comprendere la differenza fra questi due verbi, poichè nella sua lingua e nella sua cultura esiste un solo verbo per definire antrambe.
Risalito sulla sua navicella spaziale, l’alieno si fermò, alzò una zampa in segno di saluto e dettò al registro di bordo:
anno spaziale 124.582, universo 5, galassia 378, pianeta 7.
Il computer di bordo attivò il suo modulo audio:
“si richiede definizione del pianeta 7″.
E l’alieno dettò:
“definizione: pianeta dal conflitto di interessi irrisolvibili derivanti da ipocrisia umana”.
“La sua definizione è stata ricevuta e registrata” disse il computer: prossima destinazione?
E l’alieno rispose:
“Non importa dove, purchè sia il più lontano possibile da qui….”

Gustavo Gesualdo
alias
Il Cittadino X