Articoli marcati con tag ‘AMIU Bari’

Esposto-Diffida contro il malgoverno dei rifiuti a Foggia

sabato, 16 maggio 2015

Sindaco di Foggia
Presidenza Consiglio Comunale di Foggia
Segreteria Generale Comune di Foggia
Comando Corpo Polizia Municipale di Foggia
Presidenza Giunta Regione Puglia
Presidenza e Direzione AMIU Puglia
Presidenza Amministrazione Provinciale di Foggia
Comando Corpo Polizia Provinciale di Foggia
Direzione Generale ASL di Foggia
Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia
Prefettura di Foggia
Questura di Foggia
Comando Provinciale Compagnia di Foggia Arma dei Carabinieri
Comando Provinciale Compagnia di Foggia Guardia di Finanza

Oggetto: ESPOSTO ­ DIFFIDA

Il regime emergenziale (o di emergenza per evitare l’emergenza, paradosso tutto italiano) che serve solo ad eludere ed evadere obblighi, doveri ed osservanza delle norme e delle disposizioni in tema ambientale e di governo dei rifiuti è un regime divenuto invece prassi quotidiana.

Il ministro dell’ambiente ha recentemente dichiarato che le multe comminate ogni anno dalla Unione Europea all’Italia per il vergognoso (e interessato?) ritardo nel dovuto governo dei rifiuti, ivi compresa e non esclusa la raccolta differenziata e il riciclo dei rifiuti, saranno pagate esclusivamente dai comuni e dalle regioni che non governano il ciclo dei rifiuti in maniera adeguata, corretta, dovuta.

Inutile dire che la città di Foggia rischia di vedere aumentare in modo importante la pressione fiscale che grava sui cittadini foggiani:

le multe sono nell’ordine di decine di milioni di euro ogni anno e saranno ripartite sui comuni malfunzionanti, in disservizio continuo ed in eterno ritardo ed avranno un peso importante, senza contare invece il danno che già ora ricevono i cittadini foggiani dal mancato recupero e riciclo dei rifiuti, cosa che invece comporta delle entrate per i comuni e non delle uscite.

Il presente ESPOSTO a DIFFIDA del sindaco di Foggia e di ogni altro attore responsabile del governo dei rifiuti a Foggia all’adempimento dei propri doveri, chiedendo inoltre che ogni ed eventuale addebito e/o danno ricevuto dalla amministrazione comunale foggiana e dagli amministrati cittadini foggiani per il mancato governo del ciclo dei rifiuti gravi su quegli amministratori e quei funzionari pubblici che non adempiranno al loro dovere, benché diffidati a farlo, e che creino conseguentemente a tale inadempimento, danno e nocumento all’ambiente foggiano e alle tasche dei cittadini foggiani.

Scritto, sottoscritto e inviato agli interessati e per conoscenza a chiunque abbia potere, funzione, competenza, controllo, vigilanza e dovere d’indagine secondo la normativa e la giurisprudenza italiana e della Legge n. 241/1990 (Procedimento amministrativo e diritto di Accesso ai Documenti amministrativi)
e successive modificazioni e dell’articolo 328 C.P. (Rifiuto e/o Omissione d’Atti d’Ufficio).

Ringraziando anticipatamente e doverosamente chiunque abbia il dovere e/o la volontà di impedire che il mancato governo dei rifiuti crei danni ad ambiente, territorio e popolazione foggiana, invio i più
sentiti saluti ed auguri per un proficuo lavoro.

Foggia, 20 maggio 2015 Gesualdo Gustavo

Esposto Pubblicato Qui

Il volo possibile del Gino Lisa

martedì, 19 marzo 2013

Invito umilmente tutti coloro i quali amano Foggia e la vogliono veder decollare, ad ammainare la bandiera di un orgoglio e di un egoismo ingiustificato nella questione dell’aeroporto Gino Lisa.

Non è più il tempo di piccoli gretti campanili: questo è il tempo della globalizzazione, della sinergia,dello stare insieme per contrastare altri e più potenti stare insieme.

Occorre cercare sinergie nello sviluppo del Gino Lisa attraverso accordi con i gruppi che gestiscono aeroporti molto più avanzati ed avviati.

Se desiderate vedere la Puglia regione leader del centro-sud Italia e la provincia di Foggia leader fra le province italiane occorre fare lobby di sistema in un settore strategico come il trasporto aereo per salvarlo dalle lunghe spire di una crisi che si annuncia ancora presente e futura.

Se esistono e sussistono esperienze e professionalità in grado di gestire un aeroporto in Puglia, è a loro che dobbiamo affidare il futuro dell’aeroporto civile Gino Lisa, sfruttando la loro esperienza ed i loro contatti nel mondo degli scali e degli operatori aerei italiani e non solamente italiani, risparmiando certamente una governance locale che si dimostrerebbe costo eccessivo, limitativo ed inutile da affrontare.

Il Know How e l’esperienza sono fondamentali in questo come in tutti gli altri settori e la storia a lieto fine del fallimento AMICA Foggia e quella del salvataggio AMIU Bari sono realtà da clonare e promuovere in altri settori.

Imparate a fidarvi del prossimo, assicuratevi che vengano garantite le esigenze dei foggiani e fate decollare aerei e aeroporto al più presto in un sistema di lobby regionale forte e unito.

Fate sistema, siate lobby granitica.

E non vi preoccupate, non sarete ingoiati dal più forte:

da cosa, nasce sempre cosa, da una unione, nasce sempre il bene massimo, il futuro, un figlio insperato nella nostra condizione attuale.

Osate e vincerete.

Gustavo Gesualdo
alias Il Cittadino X