Archive del 14 aprile 2010

Bocchino, politico napoletano e razzista senza veli

mercoledì, 14 aprile 2010

In una intervista rilsasciata a Il Giornale, il napoletano Bocchino dimostra tutto il suo nauseante razzismo nel titolo di questa intervista:
“Meglio un premier gay che leghista”.
Ora, cari cittadini qualunque, valutate voi stessi se queste provocazioni continue e pervicaci contro la Lega, non siano altro che un volgare attacco alle riforme, un motivo per imputredire il clima politico sino a rendere impossibile il dialogo sulle riforme, tanto care alla Lega ed alla gente, ma anche tanto avversate da parte di chi ha rinnegato tutto e tutti per una poltrona politica, compreso il suo passato, ma non riesce ad essere diverso da quello che è:
un volgare razzista.
Napoletani, state lontani da questa gente che non vi ha salvato dalla monnezza, ma vi ci ha fatto annegare dentro per decenni.
Bocchino farebbe molto meglio a pensare a come distruggere le 100 cosche camorristiche campane, di cui ben 50, nella sola città di Napoli, se ne è capace.
Bocchino dovrebbe pensare a difendere il suo territorio, la sua gente e la sua città dalle mafie, ovvero, si facesse da parte e lo lasciasse fare a chi ha già ampiamente dimostrato di saperlo fare:
i leghisti.
http://www.ilgiornale.it/interni/meglio_premier_gay_che_leghista/14-04-2010/articolo-id=437323-page=0-comments=1