Archive del 8 aprile 2010

Ora basta polemiche

giovedì, 8 aprile 2010

Ora basta polemiche.
E’ il momento per la politica di dimostrare che è capace di rispondere alle esigenze dei cittadini, che vivono ore drammatiche nelle loro famiglie.
Basta polemiche inutili.
Ora, riforme e rilancio dell’economia italiana.
E morte a chi si mette in mezzo fra noi e questi obiettivi.

La casta politica del politicamente corretto, le riforme ed il buongoverno

giovedì, 8 aprile 2010

Avviso ai naviganti della vecchia casta politica:
non è continuando ad attaccare la Lega a testa bassa che salirà il consenso nei vostri confronti.
La politica disonesta della doppia mano che con una, chiede pubblicamente il sostegno a proposte politiche e con l’altra, pretende leadership impossibili a soddisfazione di Fini personali avendo in tasca solo una manciata di voti e di parlamentari.
Ho una notizia per voi:
i nemici, cari alleati poco onesti, corretti e leali, sono dall’altra parte.
E’ quella la direzione in cui va speso il contrasto politico.
A meno che non soffriate della stessa patologia della sinistra italiana, della quale pare condividiate molte proposte politiche:
l’autodistruzione.

Lega chiama sud: candidiamo un leghista a Napoli

giovedì, 8 aprile 2010

In questi giorni il ministro per gli Affari Interni On. Roberto Maroni ha lanciato quella che agli occhi di molti è sembrata la solita provocazione leghista:
“e non è detto che non facciamo un pensierino anche su Napoli, almeno cominceremo a far funzionare qualcosa”.
Subito Alessandra Mussolini ha intuito la forza di questa scelta ed ha dichiarato:
Sarò io il sindaco della Lega Nord a Napoli, sono pronta a tutto, mi iscrivo subito alla Lega se mi candidano sindaco di Napoli.
E subito si scatena il putiferio, poichè in molti han capito che quando un leghista dice qualcosa, c’è solo da credergli.
E’ infatti mia opinione personale che le popolazioni del sud non hanno altra speranza per uscire dalla bruttissima condizione cui sono quotidianamente costretti che l’avvento della Lega Nord, l’unico movimento politico in grado di assicurare la risoluzione definitiva della questione meridionale.
Vi domanderete:
ma perchè un movimento politico che fa della sua bandiera una questione che è quella settentrionale, debba occuparsi di risolvere anche l’annosa e secolare “questione meridionale”?
Semplice:
perchè la questione settentrionale posta dalla Lega non è altro che l’altra faccia della questione meridionale.
Risolvendo quella meridionale, si risolve anche quella settentrionale e si fa un’Italia veramente unita, un’Italia leghista, un’Italia nella quale gli italiani potranno ritrovare dignità ed orgoglio nel dichiararsi tali.
Anzi, non ritrovare, ma trovare per la prima volta.
Poichè è ancora valido il motto:
fatta l’Italia, dobbiamo fare gli italiani (probabilmente di un anonimo, attribuito anche a Camillo Benso Conte di Cavour).
Italiani del meridione, guardatevi intorno e ditevi:
come possiamo uscire dalla monnezza, dalle mafie, dalla corruzione e dalla illegalità diffusa?
Chi può garantire alle popolazioni meridionali una vita sicura, un lavoro dignitoso, la libertà di vivere senza essere assogettati alle mafie?
La risposta è una sola:
La Lega può.
E adesso, sembra anche volerlo …..